«Progetto Bes»: al via gli sportelli nelle scuole Primarie e il laboratorio di alfabetizzazione informatica nelle scuole Medie


Sono ripartiti nel mese di novembre gli Sportelli Bes della Cooperativa A Modo Loro nelle scuole Primarie del Comune di Putignano. Gli sportelli, realizzati in collaborazione con il Comune di Putignano e l’assessorato ai Servizi Sociali, sono rivolti a docenti e genitori e rappresentano un punto di riferimento importante di informazione sui Bisogni Educativi Speciali e i disturbi specifici dell'apprendimento. Gli sportelli sono a cura della dott.ssa Antonella Stanisci, psicologa dell’età evolutiva e psicoterapeuta e si terranno in particolare presso gli istituti «G. Minzele», «De Gasperi» e «Di Mizio».

Sempre a novembre è partito il laboratorio di alfabetizzazione informatica rivolto ad alunni con diagnosi di D.S.A. delle classi prime, seconde e terze della scuola Secondaria di Primo grado «Stefano Da Putignano» e «Giuseppe Parini». Lo scopo è aiutare i ragazzi ad acquisire autonomia nello studio. Ogni ragazzo con DSA, in gruppo, conoscerà e imparerà a utilizzare i principali software compensativi per costituire la «cassetta degli attrezzi» sul suo pc portatile. Il laboratorio prevede cinque incontri della durata di due ore.
Saranno presentati: software per la lettura con sintesi vocale e software per la costruzione di mappe concettuali.
A partire dall’utilizzo della versione digitale dei libri di testo i ragazzi impareranno a creare mappe concettuali personalizzate. Sono previste, inoltre, esercitazioni pratiche per acquisire le minime competenze informatiche (conoscenza base di un programma di scrittura, uso di mouse e tastiera, gestione di file e cartelle, conversione di formati) ed esercitazioni pratiche sull'utilizzo dei principali strumenti compensativi gratuiti come editor di testi, sintesi vocali e software per la creazione di mappe concettuali.
Gli obiettivi sono sperimentare l’uso di strumenti e metodologie di studio personalizzate, conoscere il più possibile gli strumenti tecnologici per aumentare l’efficacia dello studio individuale e diminuirne i tempi; aumentare la motivazione e la fiducia in sé; migliorare l'autonomia scolastica; migliorare l’autostima.
A dicembre inoltre, presso l’istituto «Agherbino» di Putignano è iniziato un progetto sempre in collaborazione con il Comune, che prevede la selezione  di un gruppo «social skills» che potenzierà specifiche abilità socio emotive in ragazzi a forte rischio di dispersione scolastica. Il progetto è curato dalla dott.ssa Stanisci e dalla dott.ssa D'errico. L'intento dell'intervento è incrementare la gestione delle emozioni, gestire i conflitti e potenziare la comunicazione efficace e l'assertività.

-->